Archivio

Archive for the ‘Cultura e società’ Category

Minuto di ipocrisia

29 ottobre 2012 2 commenti

” Scusate… Ma per chi dobbiamo commuoverci questa volta? “

Ci mancava davvero il minuto di silenzio su tutti i campi. Bentornato! Su indicazione del presidente del Coni Gianni Petrucci, la FIGC ha infatti disposto l’osservazione di un minuto di silenzio su tutti i campi in occasione delle gare sportive del fine settimana in memoria del militare italiano caduto in Afghanistan.

E così gli sportivi italiani, ma soprattutto i calciatori dilettanti (come il sottoscritto), si trovano invischiati in una situazione surreale e grottesca, cui devono tristemente prendere parte. Prendiamo il caso dei protagonisti di una partita di calcio dilettantistica, giocata in un qualsiasi paesino sperduto.

Anzitutto: quanti di questi conoscono il motivo del minuto di silenzio? Pochini. Quanti hanno a cuore le sorti di un connazionale sconosciuto tra circa 60 milioni di italiani? Pochi. Quanti conoscono perlomeno il nome del nuovo “eroe” nazionale? Pochissimi. Quanti lo conoscono o lo hanno conosciuto o almeno sentito mai nominare? Nessuno.

Un conto è se la morte tocca da vicino persone legate ad uno dei protagonisti delle due squadre. In quel caso, ci si mette d’accordo con gli avversari avanzando loro una richiesta di osservare un minuto. Che risulta così davvero sentito. Ma di sicuro non si coinvolgono tutti i restanti campi sportivi in Italia per un perfetto sconosciuto: così è a dir poco inutile.

Per non parlare Leggi tutto…

Annunci

L’era degli AhiMè

28 settembre 2012 4 commenti

Il nuovissimo modello dell’iPhone5

Fa abbastanza ridere vedere persone frenetiche e scalpitanti in coda davanti a un negozio. Tutti in trepidante attesa di venire in possesso dell’oggetto del momento. Tutti a chiedersi con ansia quale sarà la novità maggiore rispetto all’ultimo modello. Quanto costa. Quali nuovi applicazioni ci saranno. Quando si potrà finalmente avere tra le mani un esemplare di questo famigerato iPhone5. Anzi: AhiMè5.

Sono infatti due in particolare gli aspetti curiosi della situazione, legati fra loro. La prima è Leggi tutto…

Teatrino della bellezza

13 settembre 2012 1 commento

Miss italia 2012

Accendiamo la TV. C’è Miss Italia. Stanno appena incoronando la vincitrice. Feste, pioggia di coriandoli. Tutti a baciarla e abbracciarla, comprese le altre pretendenti. Musica trionfale. Sorrisi spontanei e sinceri. Lacrime di gioia. Momento epocale.

Interviste post serata sul palco. Il sempreverde conduttore Frizzi alla neo-regina della bellezza: “Secondo me non ci crede ancora“. “Ancora no!” risponde emozionata. “Però non voglio che gli altri dicano: è bella e basta. Voglio diventare un’attrice, brava. E ballare“. E continua: “Ringrazio tutti, so che nella mia città c’è il maxischermo in piazza“. Frizzi (incredulo): “Nooo“. Subentrano i primi dubbi…

In prima fila ci sono papà Giacomo e mamma Lima. “Siamo emozionati parecchio. E’ un sogno diventato realtà, in quanto fin da piccola quando ci fermavano per strada ci dicevano: falla partecipare a miss Italia!“. Una storia commovente. Leggi tutto…

Cittadini di serie B

10 settembre 2012 1 commento

Sbarchi a Lampedusa

La scelta delle notizie da presentare ai telespettatori ed ai lettori, si sa, è arbitraria. Ma di fronte alle proporzioni di un evento rispetto ad un altro, non ci dovrebbero essere troppi dubbi. Per esempio, tra la morte ipotetica di un automobilista ed una strage “alla Brevik” in cui sono coinvolte decine di persone, dovrebbe essere buon senso quantomeno anteporre, come priorità giornalistica, il secondo evento al primo.

Ma non funziona sempre così. L’altro giorno si è verificata l’ennesima tragedia in mare. Un barcone si è inabissato a pochi metri dal porto di Lampedusa. Secondo i superstiti sull’imbarcazione vi erano 136 persone. Tra loro donne e bambini. Per ora c’è un cadavere recuperato, 56 sopravvissuti, ben 79 dispersi. Le ricerche proseguono senza sosta. Leggi tutto…

Caro amico ti sfido

16 agosto 2012 1 commento

E’ da un pò che non mi capitava di scorgere una cartolina tra la posta ordinaria. Ormai capita sempre più di rado. Ed è un bene. Ho sempre pensato fin da piccolo che le cartoline inviate dagli amici o dai parenti durante i loro soggiorni turistici o vacanzieri avessero una connotazione negativa e che rappresentassero un motivo di sfida per il ricevente. Ecco perchè.

Quando uno invia una cartolina ad un amico, specialmente durante l’estate, in genere sa che verrà ricevuta quando l’amico si trova a casa. Leggi tutto…

Le discoteche di Darwin

6 maggio 2012 4 commenti

Probabilmente non erano nemmeno state considerate dal famoso naturalista britannico dell’800 Charles Darwin. Ma è stupefacente constatare come le sue brillanti teorie trovino un perfetto accordo in qualsiasi ambito della realtà lo si voglia applicare, pure nelle discoteche moderne, a dimostrazione di come le sue scoperte hanno validità generale.

Ma i fatti, anzitutto. La cronaca riporta di un povero ragazzo di 19 anni che durante la notte del 1° maggio ha avuto un malore mentre ballava. Il fatto è accaduto all’interno della discoteca Bolgia, nel bergamasco. Trasportato subito in ospedale, è sopraggiunta la morte poco dopo. Nei giorni successivi è stata poi sospesa per un mese la licenza al titolare del locale. Dall’autopsia è risultato, guarda caso, un abuso di droga. Leggi tutto…