Home > CONTRIBUTI DALLA RETE > Chi è ubriaco e chi è sobrio? L’economia spiegata al volgo

Chi è ubriaco e chi è sobrio? L’economia spiegata al volgo

Helga è la proprietaria di un bar, di quelli dove si beve forte.

1

 Rendendosi conto che quasi tutti i suoi clienti sono disoccupati e che quindi dovranno ridurre le consumazioni e frequentazioni, escogita un geniale piano di marketing, consentendo loro di bere subito e pagare in seguito. Segna quindi le bevute su un libro che diventa il libro dei crediti (cioè dei debiti dei clienti).

2La formula “bevi ora, paga dopo” è un successone: la voce si sparge, gli affari aumentano e il bar di Helga diventa il più importante della città. 3Lei ogni tanto rialza i prezzi delle bevande e naturalmente nessuno protesta, visto che nessuno paga: è un rialzo virtuale. Così il volume delle vendite aumenta ancora. 4La banca di Helga, rassicurata dal giro d’affari, le aumenta il fido. In fondo, dicono i risk manager, il fido è garantito da tutti i crediti che il bar vanta verso i clienti: il collaterale a garanzia. 5Intanto l’Ufficio Investimenti & Alchimie Finanziarie della banca ha una pensata geniale. Prendono i crediti del bar di Helga e li usano come garanzia per emettere un’obbligazione nuova fiammante e collocarla sui mercati internazionali: gli Sbornia Bond. 6I bond ottengono subito un rating di AA+ come quello della banca che li emette, e gli investitori non si accorgono che i titoli sono di fatto garantiti da debiti di ubriaconi disoccupati. Così, dato che rendono bene, tutti li comprano.
Conseguentemente il prezzo sale, quindi arrivano anche i gestori dei Fondi pensione a comprare, attirati dall’irresistibile combinazione di un bond con alto rating, che rende tanto e il cui prezzo sale sempre. E i portafogli, in giro per il mondo, si riempiono di Sbornia Bond.

7Un giorno però, alla banca di Helga arriva un nuovo direttore che, visto che in giro c’è aria di crisi, tanto per non rischiare le riduce il fido e le chiede di rientrare per la parte in eccesso al nuovo limite.
A questo punto Helga, per trovare i soldi, comincia a chiedere ai clienti di pagare i loro debiti. Il che è ovviamente impossibile essendo loro dei disoccupati che si sono anche bevuti tutti i risparmi. 8Helga non è quindi in grado di ripagare il fido e la banca le taglia i fondi.
Il bar fallisce e tutti gli impiegati si trovano per strada. 9Il prezzo degli Sbornia Bond crolla del 90%.
La banca che li ha emessi entra in crisi di liquidità e congela immediatamente l’attività: niente più prestiti alle aziende. L’attività economica locale si paralizza. 10Intanto i fornitori di Helga, che in virtù del suo successo, le avevano fornito gli alcolici con grandi dilazioni di pagamento, si ritrovano ora pieni di crediti inesigibili visto che lei non può più pagare.
Purtroppo avevano anche investito negli Sbornia Bond, sui quali ora perdono il 90%.
Il fornitore di birra inizia prima a licenziare e poi fallisce.

11Il fornitore di vino viene invece acquisito da un’azienda concorrente che chiude subito lo stabilimento locale, manda a casa gli impiegati e delocalizza a 6.000 chilometri di distanza.
Per fortuna la banca viene invece salvata da un mega prestito governativo senza richiesta di garanzie e a tasso zero. 12Per reperire i fondi necessari il governo ha semplicemente tassato tutti quelli che non erano mai stati al bar di Helga perché astemi o troppo impegnati a lavorare. 13Bene, ora potete dilettarvi ad applicare la dinamica degli Sbornia Bond alle cronache di questi giorni, giusto per aver chiaro chi è ubriaco e chi sobrio.

(contributo di origine tedesca)

Annunci
  1. 25 marzo 2016 alle 08:29

    Superb site you have here but I was wondering
    if you knew of any forums that cover the same topics talked about here?
    I’d really like to be a part of group where I can get feedback from other knowledgeable people that
    share the same interest. If you have any suggestions, please let me know.

    Thanks!

  2. 29 settembre 2014 alle 19:35

    Great post. I was checking continuously this blog and I’m impressed!

    Very useful information particularly the last part 🙂 I care
    for such information much. I was looking for this certain info for a very long time.
    Thank you and best of luck.

  3. 2 settembre 2014 alle 05:46

    I think this is one of the most important info for me.

    And i am glad reading your article. But wanna remark on few general things, The
    site style is wonderful, the articles is reallly nice : D.
    Good job, cheers

  4. 21 giugno 2014 alle 03:06

    Excellent post however , I was wanting to know if you could write a litte more on this topic?
    I’d be very thankful if you could elaborate a little bit more.
    Cheers!

  5. 17 giugno 2014 alle 08:12

    I do agree with all of the ideas you have offered to your
    post. They’re really convincing and will definitely work.
    Still, the posts are very brief for novices. May you please prolong them a little from next time?
    Thanks for the post.

  6. 11 giugno 2014 alle 06:18

    What a stuff of un-ambiguity and preserveness of precious
    knowledge regarding unpredicted emotions.

  7. 5 giugno 2014 alle 10:15

    I’m gone to tell my little brother, that he should also visit this website on regular basis to obtain updated from
    newest news.

  8. 4 giugno 2014 alle 07:46

    Hello, I log on to your new stuff regularly. Your writing style is
    awesome, keep it up!

  9. 3 giugno 2014 alle 08:38

    This is a good tip especially to those new to the blogosphere.

    Brief but very accurate information… Thanks for sharing this one.
    A must read post!

  10. 31 maggio 2014 alle 12:49

    Hey! I’m at work browsing your blog from my new iphone
    3gs! Just wanted to say I love reading your blog and look
    forward to all your posts! Keep up the fantastic work!

  1. 11 novembre 2014 alle 21:24
  2. 11 novembre 2014 alle 17:05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: